Bentornata Annalena

Spassosissimo (certo, non lo direi se la polmonite l’avessi presa io…) pezzo di una delle nostre penne preferite.

"La sera prima della Grande Malattia Da Romanzo si stava amabilmente litigando al ristorante riguardo alle vacanze estive: io minacciavo la fuga, il suicidio, lo sciopero della sete, il voto a Emma Bonino all’idea di rimettere piede nell’orribile luogo di villeggiatura dell’anno scorso, quello per gente con prole nana, lui sosteneva che non esistono alternative (in seguito la lite è servita, ma con scarsi risultati, nell’opera di colpevolizzazione: “Hai visto, a dirmi quelle cattiverie mi hai fatto venire la polmonite”, o anche: “Ecco, per la tristezza e per la mancanza di prospettive il mio sistema immunitario ha ceduto di schianto”). Scontentezza, paragoni con scintillanti vite altrui: “Hai idea di quanto si diverte Alexander McQueen? Come chi è? Insomma di certo anche Guido Bertolaso fa una vita più festaiola della nostra, nonostante quel fastidioso mal di schiena”. Poi febbre alta che non scende, abbaglio-influenza (non leggerò mai più idioti articoli di giornale con l’elenco dei sintomi e della durata della suina, ma ogni volta andrò a intasare le file dei pronto soccorsi gridando: fatemi una lastra), infine la decisione sofferta di andare, prima volta nella vita tranne i parti (non i party, caro resto del mondo che se la spassa, solo brevi degenze in cui sono nati due piccoli cosi), in ospedale. Non so che faccia avessi, ma ancora prima di varcare la soglia del pronto soccorso c’era un tizio che mi correva incontro con una sedia a rotelle: ridicolo tentativo di rifiutarla sdegnata e crollo strutturale prima di finire in “emergenze”. Anche lì, l’umiliazione di essere quella con la vita più piatta: elencavo sintomi piccolo borghesi, mi mettevano l’ossigeno e una flebo, dicevo che boh, magari era un virus portato a casa dall’asilo, mio marito telefonava ai miei genitori e alla baby sitter mentre accanto a me una luccicante, truccatissima signora in barella (non credo fosse proprio una femmina in realtà) raccontava quanto whisky aveva bevuto la sera prima e quanto beveva di solito, con il supporto morale di un uomo incravattato e imbarazzato, in piedi accanto a lei. Le chiedevano: solo whisky, nient’altro? Nonostante la curiosità morbosa, l’insufficienza respiratoria acuta mi ha impedito di origliare la risposta, non ho potuto nemmeno girare un video a scopo di ricatto perché il telefonino interferiva con i monitor del battito cardiaco. Insomma, persino a rischio rianimazione la solita noia: mi hanno chiesto se tornavo da qualche aeroporto, da un luogo esotico e infetto, ho risposto: “Vale un viaggio a Parigi di quattro anni fa?”, allora il medico del pronto soccorso ha detto, leggendo la mia carta d’identità: “D’ora in poi voglio solo pazienti di Ferrara” “Perché?” “Perché lei non fa scene, sta malissimo eppure si comporta normalmente, non succede mai”. Nemmeno il brivido di una bella sceneggiata, uno svenimento, allucinazioni, niente, solo l’inspiegabile infatuazione del dottore, che con eccesso di zelo mi prendeva la mano e credendo che non sentissi elencava a mio marito le percentuali di morte nel mio stato, sperando forse che decidesse modernamente di staccarmi la spina subito e mi abbandonasse lì con lui. Poi la diagnosi: “Polmonite coi contro, come si dice a Roma”, un ricovero coi contro, sabati sera a guardare “Ballando con le stelle” (“Milly Carlucci è sempre una gran signora”, ha detto la mia infermiera preferita). Volevo un’avventura, una novità, qualcosa da ricordare? Ecco qua, cretina, orasmettila di lamentarti."

da Annalena                                                                                                      © 2009 – FOGLIO QUOTIDIANO

Sempiterni ringraziamenti al Foglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: