Osheaga Festival @ Parc Jean Drupeau, Montreal, 03/08/2009

3865197771_db972269e4Diciamocelo. Da quando era uscita la notizia che i Beastie Boys ci pisciavano, Gau non è stato più lo stesso. Lo conosco. A Settembre del 2010 facciamo 30 anni di amicizia e so riconoscere quando gli girano i coglioni. Ma i biglietti per il festival più mainstream dell’estate montrealese erano stati acquistati (patetici tentatvi di rivenderli on line avevano dato un esito tristissimo…) e quindi, armati di pazienza, ci siamo gettati nel limo del Parc Jean Drapeau per goderci una sana giornata "festivaliera", seppur di "mezza tacca". Presenti: io, Gau, AA (il vicino di blog) e il Cicogna. Di Kolchoz nessuna notizia (le ultime lo davano a Berlino…). Il quadro era perfetto: odore di fritto misto ad urina, fango, gente sfattissima etc. Un festival, insomma. In tutto questo non poteva poi mancare il sano diluvio a metà concerto. Così, tanto per farci due risate. La line-up della giornata, tolti i nostri eroi di Brooklyn, era peraltro inquietante. Tralasciando i simpatici Cursive e i meravigliosi Hey Rosetta! (di cui peraltro non abbiamo visto il 90 per cento del concerto….), il resto di quello che potevamo papparci era rappresentato dai tremendi Decemberists (che si è confermato uno dei combi più squallidi in circolazione) e dai patetici Vampire Weekend. Inoltre, la nostra naturale predisposizione al ritardo ci aveva fatto perdere i Crystal Castle e i Ting Tings (come dire, almeno un pò di figa…). Insomma una tragedia se non fosse stato per i fantastici Arctic Monkeys che, in un set di un’ora scarsa, in un tripudio di Union Jack (gli anglocanadesi sanno essere a volte ancora più patetici dei francesi), hanno sostanzialmente rotto il culo al mondo. Fantastici. Non ci sono altre parole. Batterista mostruoso. Bassista presente. Chitarre ben suonate e voce che ci sa fare. Il futuro non è loro, per carità, ma grazie lo stesso di esistere.
Insomma tutto è bene quello che finisce bene? E no! No, perchè gli organizzatori di Osheaga bevono (era chiaro fin dalla demenziale gestione dei palchi) e la certezza è venuta dal concerto del gruppo scelto come nuova line-up al posto dei fratellini di Brooklyn. Lo so che la scelta era facile (sempre Brooklyn è), ma gli Yeah Yeah Yeahs si sono dimostrati un gruppo di una vacuità assoluta dal punto di vista musicale. Con questa fastidiosa scimunita che urla e salta da una parte all’altra senza molto senso, vestita come un incubo alla Blade Runner. Risultato? Gau che mi guarda pallido e tremolante mi dice "andiamo via, questa mi mette tanta paura!". Contenti adesso?

PS ovviamente i balordi mandano un grande augurio al vecchio MCA. Di cuore, fratello, torna presto.

Annunci

2 Risposte to “Osheaga Festival @ Parc Jean Drupeau, Montreal, 03/08/2009”

  1. utente anonimo Says:

    Interessanti i Cursive (andate a cercare la loro roba su YouTube o iTunes, meritanto), mostruosi gli Artic Monkeys (gli unici ad aver realmente infiammato il festival), patetici gli Yeah Yeah Yeahs.

    L’ombra dei Beastie Boys è stata presente per tutta la giornata (il 90% delle persone, noi inclusi, avevano comprato il biglietto unicamente per loro), tuttavia la giornata è stata divertente.

    Un augurio veramente grande a MCA: ti aspettiamo più forte di prima. Daje.

    AA
    (Il vicino di blog)

  2. utente anonimo Says:

    Daje MCA!
    Vi prego. Non menzionate mai più gli Yeah yeah yeahs. Se penso alla cantante me la faccio sotto dal terrore.
    gau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: