Povera Patria ovvero Berlusconi e gli spagnoli…

Tricolore a mezzasta per lutto nazionale_1239368380Vivendo, da circa due mesi, in un paese civile in cui la prima parola d’ordine è "crisi" e la seconda è "come risolverla" mi sento un pò un’idiota quando apro i giornali italiani (ed europei, cazzo…) e trovarli, da oramai un mese, pieni di articoli riguardanti un vecchio idiota e le storielle piccanti sul suo circo di ammiratrici. Ma tant’è, bisogna farci il callo come bisogna farlo alle mille domandine degli stranieri che ti tempestano a colazione, pranzo e cena su “be-llu-sssconnni” e sul “come è possibile che sia al governo uno così” e via dicendo.
La cosa, devo precisare, mi ha toccato poco fino a 48 ore fa. Fino alla famosa notte in cui tutte le agenzie di stampa italiane hanno cominciato a sparare a duemila sulla pubblicazione delle foto del nostro amicone. Ed allora ho letto, un po’ perplesso, i commenti liberati e compiaciuti di Repubblica (la cui longa manus dietro la storia è evidente) e l’adeguamento sottobanco del Corriere (giornale finito, è ufficiale).
“Grazie a Dio che ci sono gli Spagnoli!”. “Evviva el Pais!”. Questi ed altri i commenti più letti in rete e sentiti tra gli amici collegati. “Grazie a Dio che ci sono loro a smascherare le magagne del nostro Premier!”.
Ripeto. L’argomento della signorina Noemi e della altre baldracche mi ha toccato sempre poco (come al resto della mia ciurma di balordi) ma a quel punto qualcosa è scattato. E mi sembra assurdo che nessuno ne abbia mai parlato. Cioè Berlusconi è il Premier eletto di un paese democratico e sovrano. Può piacere o meno (io lo detesto e lo ritengo il più inefficace premier della nostra storia repubblicana). Ma è il mio Premier ed è il prodotto di elezioni democraticissime (con, sottolineo, percentuali di affluenza che se le sognano i tanto democratici paesi che ora si permettono di deriderci).
Insomma, amici miei, qui si è accettato impunemente che un giornale di un paese straniero abbia gettato nel ridicolo tutta la nostra classe politica e, di seguito (vorrei precisare), tutto il nostro paese. Qualcuno ha capito la gravità della situazione?!? Cioè, nel mio ragionare idiota, l’unica certezza che ho è che se qualcuno si era deciso a gettare il mio paese nella fossa di credibilità in cui è adesso certo quello non doveva essere un cosiddetto paese “alleato”. Ora, mettiamo che fosse stato il Corriere a pubblicare le immagini di Clinton mentre se lo faceva spupazzare dalla stagista. Come l’avrebbero presa gli americani?!? Come minimo c’invadevano (e non facevano un sordo de danno…).
Sono perplesso, lo ammetto. Poi se uno legge il risibile editoriale del Pais la conferma delle mie perplessità aumenta. Ma quale pericolo per l’Europa? Ma di che stanno parlando? Una storiella squallida starring un imbecille imbonitore di folle sarebbe un pericolo per un continente di per sé in disarmo?!? Lasciamo perdere.
Lasciamo perdere perché l’aver permesso, senza poi veder muovere un dito dalla Farnesina (ma abbiamo un ministero degli Esteri?!?), che il nostro paese facesse una tale figura di merda meriterebbe lo spolpamento delle interiora da vivo del fotografo, l’uccisione di chi ha venduto quelle foto, l’eviramento dei nostri Servizi ed infine l’invasione di quegli stronzi di spagnoli che, dopo aver vissuto 40 anni di Franchismo, non vedo proprio come possano venire a farci lezione di democrazia.
Ora basta, però. Oramai tanto è tutto finito.
Venite a Montreal amici miei che idolatrate lo sputtanamento cieco ed irrazionale del vostro nemico alle elezioni.
Venite a vedere la vergogna di tutta la comunità italiana.
Vi aspetto.

Annunci

2 Risposte to “Povera Patria ovvero Berlusconi e gli spagnoli…”

  1. utente anonimo Says:

    Vedi Marish, tu hai ragione, ma ti contraddici: se i Canadesi ti guardano tra l’incredulo e il dispiaciuto chiedendoti come sia possibile che abbiamo un Premier del genere tu capisci, meglio di me, che le foto del Pais (che contano meno di zero a livello politico) altro non sono che un pleonasmo, cioè una conferma di quello che si sà. E purtroppo di quello che si è verificato al momento di votare alle europee: agli italiani piace Berlusconi, piace avere un Premier imbonitore che parla di minchiate, piace perchè fà il bagno nudo e perchè si spupazza le minorenni sostanzialmente perchè è ciò che vorrebbero fare molti dei suoi elettori. Quelle foto, purtroppo, altro non sono state che un sostegno maggiore alla vittoria elettorale di Berlusconi. Berlusconi, lo sai come la penso, è la SUMMA del peggio del peggio del nostro paese e, allo stato attuale, ci rappresenta al meglio. Quindi la “Figura di Merda” l’Italia non la fà con quelle fotarelle da quattro soldi, ma quando osanna Berlusconi perchè dimostra al mondo di riconoscersi in quella mezza figura.

  2. marish Says:

    Non hai capito il senso. Quel coso che fa il Presidente del Consiglio non mi tocca più da molto tempo. E’ patetico come i 3/4 del paese che rappresenta. Il problema è il fatto che un giornale straniero (alleato) si sia permesso, in nome di non si sa che cosa, di sputtanare il presidente eletto di uno stato democratico. Ora, sarà che sono diventato più scemo a stare in Canada, ma che un paese si prenda la briga di mandare a merda un suo alleato non lo trovo proprio una cosa tollerabile. Ti prego. Fai il paragone inverso. Ci avrebbero rotto il culo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: