Oreste Lionello (18.04.1927 – 19.02.2009)

lionelloI nostri "giornali" lo hanno salutato come il doppiatore di Woody Allen e la colonna portante del Bagaglino, insieme a Pippo Franco e Pamela Prati.

Non molti, temo, sanno che Oreste Lionello è stato molto di più. Lo ha dimostrato, ad esempio, quando ha tradotto in versi alessandrini, adattando le rime ad una versione cinematografica fruibile dal grande pubblico, i dialoghi del "Cyrano de Bergerac" (1990) del regista Jean-Paul Rappeneau, tratto dalla celebre, omonima opera di Edomnd Rostand. Un film perfettamente riuscito, stranamente anche nella versione in italiano proprio grazie a lui.

Un’impresa non facile, che solo un intellettuale di notevole garbo, sensibilità artistica e senso dello spettacolo è in grado di affrontare.

Ma un Paese che si accartoccia grufolante attorno ai testi di uno come Povia non può che relegare in secondo piano, fino al dimenticatoio, "artigiani" (come ama definirsi lo stesso Monicelli) di questo calibro.

Una volta, non molti anni fa, mia madre lo ha incontrato per strada, lo ha fermato e gli ha fatto i complimenti proprio per quella splendida traduzione del film. Lionello ringraziò con molta cortesia e modestia, quasi schermendosi: "E’ stata una cosa secondaria…".

Appunto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: