La fine di Youtube

Fine YoutubeEd eccoci qui a commentare l’inizio della fine del più rivoluzionario sito degli ultimi anni. La fine di Youtube. Tecnicamente ancora esiste, ma, purtroppo, determinate e spesso incomprensibili logiche di mercato, sostanzialmente asfittiche, stanno portando alla fine del "Tubo". Ha iniziato la UEFA oscurando la visione di ogni riflesso filmato degli ultimi europei di calcio, anche di eventuali servizi registrati autonomamente dai telegiornali, così ha deciso di fare per le prossime edizioni della Champion’s League e della Coppa UEFA; sulla scia di questa decisione si è accodato il buon Silvio che, dapprima in Spagna, e adesso anche in Italia ha deciso di porre il veto ad ogni immagine della quale detenesse i diritti di trasmissione. E’, a mio modo di vedere, una scelta folle: in fin dei conti alla UEFA, a Mediaset, alle Major cinematografiche sarebbe convenuto mantenere Youtube come strumento promozionale dei propri prodotti. Youtube ha la caratteristica di non poter andare in diretta (è tecnicamente impossibile), ha la caratteristica di non supportare filmati estremamente lunghi ( non si possono mettere intere trasmissioni o interi film di due o più ore), quindi non ha alcuna possibilità di entrare in competizione con la trasmissione televisiva-cinematografica. E’ un eccellente archivio di memoria di infimo livello, per la quale nessuno è disposto a spendere un centesimo (sinceramente non credo ci siano persone normodotate disposte a spendere per vedere una vecchia pubblicità de "I ragazzi della III C"), archivio che, a questo punto, è destinato a sparire. Certo Mediaset (nella fattispecie) risponde sostenendo che ha attivato sul proprio sito un servizio analogo, ma è un archivio filtrato e A PAGAMENTO, quindi asfittico, senza prospettiva e con il difetto della censura preventiva (chi stabilisce cosa possa essere interessante e cosa no?). In conclusione ritengo che, comunque, questo tipo di battaglie rischino di essere perse in partenza, ricordiamoci cosa avvenne alle Major Discografiche con Napster: chiuso un sito, se ne sono aperti a centinaia.
Annunci

2 Risposte to “La fine di Youtube”

  1. utente anonimo Says:

    per una volta, sai cos’ha due pollici ed è d’accordo?

    io.

    bof

  2. kolchoz Says:

    Bentornato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: