Papa Ratzinger vs La Sapienza

papaBene.
Finite le discussioni animate, le manifestazioni contro o a favore di questo o di quello e soprattutto digerita la solita dose di tristezza e depressione è ora di dire la nostra su questa storia.
Insomma ma chi ha vinto? Chi ha perso? Chi ha pareggiato?
Allora. Cominciamo con il dire che non ha perso sicuramente il Papa a cui, dati alla mano, nessuno ha vietato di andare in visita alla Sapienza. E’ vero lo hanno scritto e detto centinaia di "inqualificabili" (vezzoso nome con cui amo nomare la casta di merdosi giornalisti che ci ritroviamo) ma l’invito del Rettore non si mosso da lì. Lo stanno ancora aspettando. Non so bene, alla fine, quanti professori abbiano firmato il famoso editto (che non era tale ma una semplice nota di biasimo al rettore). Ma se uno torna indietro con la memoria ai tempi dell’Università e di quanti numerosi fossero i nullafacenti cattedratici che ristagnavano in quella palude chiamata Sapienza si capisce subito che 40 unità rappresentano un enorme minoranza.
Il Papa ha vinto, certo. Perchè si è evitato la dose di fischi e di insulti che è normale (e anche giusto, via) che si prenda entrando in una università laica. Ricordiamo che Woitla tale paura non l’ebbe. Si beccò gli insulti in faccia e non si tirò indietro. Quindi il buon Ratzinger con una mossa ha evitato la contestazione e ha guadagnato il ruolo di martire.
Meglio di così.
E la sinistra democratica, antifascista, anticlericale etc?. Ha vinto, ha vinto certo. Il tipo di vittoria che predilige da decenni. Quella senza senso. Senza un ritorno politico di qualsiasi livello. Il tipo di vittoria che urlata come ho visto fare a quella masnada di fancazzisti "riuniti in riunione a fisica" fa raccapponare la pelle se si pensa all’urlo dei soldati russi a berlino nel 1945 o degli inglesi nel ’18.
Le parole sono importanti.  E questa è la tipologia di vittoria che si merita una generazione di persone inutili come la nostra.
Ma insomma chi ha perso? Abbiamo perso noi. Come sempre. Quelli che sono cattolici ma non rompono il cazzo a chi abortisce. Quelli laici ma che non fanno storie se il Papa viene ad inaugurare l’anno accademico. Si addormentano sulla spalla di un amico e via. Quelli che, mentre mille idioti urlavano a piazzale del Verano ("Papa guerrafondaio!" "Carlo Giuliani!" BASTA!!!!), cercavano di concludere degnamente una presentazione scientifica.
Perdiamo come sempre. Perchè non ce la facciamo più a vivere in un paese deprimente comandato da cattolici rompicoglioni e da fanatici dell’inutile che chiamamo sinistra.
Non ce la facciamo più.

Annunci

8 Risposte to “Papa Ratzinger vs La Sapienza”

  1. gau Says:

    Ottimo, fratello. Come sempre.

  2. kolchoz Says:

    Condivido in parte: a parte il precedente di cacciare il Papa è sinceramente da orgasmo puro. Era ora. Basta con questo buonismo. Il papa ha posti per parlare, ha un appuntamento fisso la domenica che viene trasmesso dalla Rai (Soldi pubblici porco cazzo) in diretta nazionale, ha milioni di soldatini che ripetono a pappagallo qualsiasi cosa dica a ebeti fedeli, pronti a mettersi sugli attenti davanti a un pezzo di pane azimo, imboniti dal ricatto morale di chi minaccia loro atrocità, andandosi così a immischiare anche nella loro vita più intima…insomma al papa non mancano le possibilità e i luoghi per parlare, andasse a parlare altrove e non scassasse la minchia dove non c’entra niente. Poi parlo io che ebbi l’onere e l’onore di essere rappresentante degli studenti quando venne a pontificare Woitila a Roma Tre e dovevo trovare, per obbligo istituzionale, argomentazioni valide per arginare chi lo voleva contestare in modo violento…vabbeh.
    Certo erigere a status di martire Ratzinger è stato un autogoal clamoroso, e su questo sono d’accordo con te…però forse una volta ogni tanto che c’è la possibilità di cacciare il Papa le tentazioni ci sono, e si sa le tentazioni sono fatte per caderci. Perdoniamo questo autogoal e andiamo avanti: la Chiesa è forte e andrà avanti, la Sinistra è così e andrà avanti ugualmente.
    E poi, ripeto, l’idea di cacciare il Papa è da orgasmo, e se avessero cacciato anche il cappellano sarei stato ancora più felice!!!

  3. marish Says:

    Sei patetico.
    Non fosse altro per la visione assolutamente da “poveraccio” del concetto di orgasmo politico.
    Questo paese, la società che lo compone, gli italiani tutti… è tutto finito.
    Basta. Balliamo su di un Titanic che affonda e ci accontentiamo “politicamente” di una cazzata del genere. Intanto i paese “veri” vanno avanti e se ne fregano di poveracci senza futuro come noi.
    Ci meritiamo. Anzi, vi meritate Videla. Io farò in modo di non esserci.

  4. kolchoz Says:

    Piate un prozac!

  5. marish Says:

    non funziona. sono mesi che lo prendo. e tu comunque non ridere. videla sta per arrivare.

  6. kolchoz Says:

    Se dovesse arrivare Videla mi metto a fare il collaborazionista, non ti preocccupare, so sempre come cadere in piedi!

  7. utente anonimo Says:

    diavolo di un georgiano!

  8. kolchoz Says:

    Ohibò per dinci cazzo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: