It’s the end of the world as we know it… o no?

Tanto per confermare l’impressione del basso livello "globale" di queste primarie. Tanto per rompere i coglioni in giro che, diciamocelo, ci piace tanto. Insomma: la Reuters se ne esce con la notizia (uau!) che Michael Stipe sarebbe stato colpito dalle parole e dal pensiero di Mike Huckabee. Poi uno legge l’intervista e sembra che Stipe stia parlando del suo amministratore di condominio e non del futuro Mr President. Non ci siamo. Il presidente degli Stati Uniti deve incutere, come minimo, rispetto e se un fiero oppositore di tutto ciò che è repubblicano (come lo è stato Stipe) se ne esce con frasi del genere… beh, io mi preoccuperei.
Anzi io sono preoccupato.
Penitentiagite.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: