Un anno di ascolti balordi

Per capire che anno tribolato mi lascio alle spalle basta vedere un consuntivo su quanta poca roba "nuova" abbia deciso di prendere in considerazione.
Meglio così. Alla fine ne emergono solo le cose di valore assoluto.

– History song – The Good, the Bad and the Queen
Discone dell’anno. Gruppo fantastico che per una volta sfata il mito sui supergruppi. Paul Simonon piu’ Damon Albarn insieme non fanno danni ma il disco piu’ vero di questo malandato 2007. La canzone prescelta è la prima che mi sia venuta in mente ma è il disco in toto a meritare una citazione assoluta.

– Arctic Monkeys –  Teddy Picker
Gruppo del mondo. Punto. "The only band that mattered". Non è una bestemmia. Lo si diceva dei Clash ma era il 1979 e di grandi gruppi il mondo ne era pieno. Ora siamo nel 2007 e il combo di Sheffield fa semplicemente sparire il 90% della scena musicale mondiale (escluso ovviamente il Canada degli Arcade Fire e robba simile…). Grandi. Impressionanti per continuità e coolness. La canzone in sè poi è meravigliosa.

– Just Jack – Starz in their eyes
Il classico simpaticone che inviteresti a prenderti una birra al pub. La canzone merita un 7 fino ai 4/5 quando improvvisamente deraglia verso un raga geniale ed inquietante. Se questo è il mondo Pop britannico fa ridere se qualcuno ancora si meraviglia che loro hanno avuto Blair e noi ci arrovelliamo con sindacati, Prodi, Rifondazioni Comuniste…

Insomma. Daje 2008. Daje tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: