Cosa fatta Capo “A”

Partito DemocraticoHo votato per le elezioni primarie al partito democratico: metto subito le carte in tavola. Sulla scheda grigia ho scelto una delle liste collegate a Veltroni per conoscenza diretta di due candidati. Nicola Zingaretti e Claudio Catania. Invece per quel che riguarda la scheda blu, ho annullato. Perchè? Perchè non mi è sembrato corretto per una nuova forma di democrazia, anzi per LA nuova forma di democrazia, come sono state presentate queste "primarie". Non è in alcun modo ammissibile, secondo me, schierare tre, ripeto tre liste per un solo candidato. Credo che una cosa del genere non sia successa nemmeno nella Bulgaria di Zivkov (anche se sull’argomento Gau sarà sicuramente più esperto!). Perchè il PD è un partito che sta nascendo senza un’identità precisa, perchè l’unione tra DS e DL non è stata frutto di un avvicinamento costante, rappresentato da una sostanziale omogeneità di vedute tra i due partiti negli ultimi cinque anni. Ma è una somma algebrica…che anzichè allontanare la sensazione che si sta generando in Italia di una classe dirigente attentissima alla spartizione delle poltrone, la rafforza. Perchè un partito che vuole collocarsi a Sinistra, cioè vuole essere attento alle istanze sociali, e mostrare al contempo un profndo senso dello stato non può presentarsi con Massimo Ghini. Una persona bravissima, non diFalce&Martelloscuto, ma allora, a questo punto, anche Bud Spencer e Elisabetta Gardini in Forza Italia hanno pari diritto di essere elette, e soprattutto Forza Italia non può essere più dipinto come il partito di plastica che candida le starlette per ragioni di marketing elettorale, visto che nel tranello ci siamo caduti anche noi. Purtroppo, come ebbi modo di dire, in Italia non si è mai fatta alcuna profonda riflessione sulle grandi rotture della nostra storia, si a livello nazionale, sia a livello particolare dpropagandaelle idee. Il risultato è un ondivagare uterino tra posizioni estremiste (Craxi 15 anni fa era un ladro, oggi è rimpianto…per esempio), e la soluzione che viene proposta è un costante maquillage politico, per l’appunto per accontentare gli umori di piazza del momento. La domanda di Macaluso, un osservatore politico navigato e sufficientemente lucido nonostante l’età, è legittima e fastidiosa: "Perchè nelle sinistre europee cambiano le classi dirigenti e i partiti rimangono uguali, invece in Italia succede l’opposto?" Una bella domanda, alla quale le tre liste per Veltroni che oggi si sono "fronteggiate" sicuramente sapranno darci una risposta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: