Nirvana

nirvana"Che gruppi ascoltate?"
"Mahhhh"
"I Nirvana?"
"I Nirvana? E chi sò? Ah… ma voi dì Sirvana!"
"Sirvana?"
"Sirvana mi zia!"


Santarita Sakkascia –  Intervista radiofonica

Estate del 1991. Sono in Abruzzo. Il mio sfigato paese si trova a qualche km da Telespazio. Così tra telegiornali russi, eurosport fa capolino MTV. Sono l’unico della mia classe a poterla vedere e lo devo a Telespazio. I casi della vita.
E’ un pomeriggio del cazzo  e me no sto sdraiato su una sedia mezzo rincoglionito. Parte un video. Uno strano e fighissimo video. Si chiama "Smells like teen spirit". E’ uno shock. Semplicemente in giro non si vede nulla del genere. I cantanti su MTV sono tutti bellissimi, curati. I protagonisti del video in questione hanno abiti sporchi. Ci hanno verosimilmente dormito. Il cantato poi. Non capisco nulla di quello che urla il cantante. Non capisco nulla del video anche perchè il televisore è in bianconero e si vede malissimo. Ma sono inebetito. Passa mio fratello (all’epoca preda di deprecabili ascolti Heavy Metal) che cassa il gruppo dicendo che il giro di basso scopiazza "Every breath you take" dei Police.
Ma io non lo seguo più.
Io amo quel gruppo. Io sono quel gruppo. Io amo i Nirvana.
Incredibile. Con oggi sono passati 16 anni dall’uscita di Nevermind. Eh, si. Ci siamo fatti vecchi. Sembrano veramente millenni fa gli anfibi, i giubbotti a scacchi da boscaiolo canadese…
I Nirvana. Poveri. Poveri perchè la tremenda sovraesposizione mediatica di quegli anni non solo gli ha bruciato il cantante ma ne ha bruciato la possibilità di una seria valutazione globale. Erano un grande gruppo i Nirvana. Grandissimi. Con una delle sessioni ritmiche più spaventose che si fosse mai vista. Con un cantante fighissimo e dalle discrete capacità poetiche (che dati i tempi era da Nobel).
Insomma, per concludere, i Doors della nostra generazione.
Come il gruppo di Morrison un grande gruppo, con un grande cantante ma con la pecca di avere un  pubblico composto da una masnada di milioni di idioti che leggono superficialmente i testi, non capiscono un cazzo di musica e che vedono solo quello che vogliono.
Il ruolo dei Nirvana all’interno della stupenda scena di Seattle-Olympia di quegli anni?
La grandezza dei Doors nel mostrare il lato oscuro e fragile di quei tremendi e "formidabili" anni?
Macchè. Sesso, Droga e Rock n Roll!
Finisce quindi che uno non ascolta più grupponi del genere per non sentirsi complice di tali idioti che si drogano come loro, sognano di morire come loro e dopo aver scritto quattro cazzate in forma di poesiole si sentono come loro.
Che tristezza.

Annunci

Una Risposta to “Nirvana”

  1. utente anonimo Says:

    Ammettilo ti avanzava un po’ di tempo! K

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: