Lucacordero e sindacati

Quarto Stato"I Sindacati coprono i fannulloni nella Pubblica Amministrazione" non è una frase, è un terremoto! L’ho sentita, e la mia disciplina di partito mi avrebbe imposto (anche per il ruolo che ha Luca Cordero di Montezemolo…) di scendere in piazza, organizzare sit-in di portesta e, perchè no, provare ad incendiarmi su pubblica piazza tipo Ian Palak. Ma poi la coscienza mi ha fermato e ho cominciato a pensare e la rabbia è passata ed è subentrata la paura. Perchè quell’infelice sortita del capo dei padroni italiani è un sintomo, non la si può liquidare come una semplice bestemmia politica come hanno fatto frettolosamente molti politici italiani, è un sintomo di una brutta piega che sta prendendo il paese: molti lavoratori, specialmente tra le categorie più protette, stanno letteralmente abusando dei loro sacrosanti diritti… Quanti sono i dipendenti delle pubbliche amministrazioni che fanno i rappresentanti sindacali per 20/25 anni? Che con permessi, assemblee, riunioni…di fatto per anni&anni non si vedono sul posto di lavoro e ciononostante fanno delle carriere MOSTRUOSE? Tanti, troppi…era chiaro che la pentola a pressione alla fine scoppiasse: che arrivasse uno scemo qualsiasi e cominciasse ad attaccare il concetto di sindacato…ora anche Lucacordero ha cercato di mettere una pezza a colore, ma, purtroppo, quella era SOLO una pezza a colore. Quella frase, quel terremoto era l’occasione d’oro per la classe dirigente italiana per proporre e imporre una riflessione profonda sullo stato di corruzione e abuso dei diritti che si sta vivendo in Italia, anche perchè, purtroppo, la demagogia è una brutta bestia, anzj, peggio, è come una palla di neve su un piano inclinato: una volta che comincia a scendere accelera, cresce e diventa sempre più impossibile fermarla. Per questo ho avuto paura, perchè mi sono detto: oggi la voce contraria al sindacato nasce dalla categoria ad esso contrapposta, ma, a differenza del passato, trova un appiglio in dati di fatto marginali, ma concreti…domani può succedere che si colpevolizzino non solo i sindacati, ma anche i diritti da essi conquistati…per cui parte un’altra protesta come quella degli infermieri del San Filippo Neri di Roma che si mettono in malattia tutti insieme e si alza il primo stronzo (scusate il francesismo) che dice: "La colpa è delle malattie pagate"…che facciamo? Aboliamo il diritto alla malattia pagata perchè 100 infermieri ne hanno abusato? E se poi si abusa, che ne so, delle ferie: aboliamo pure quelle? Per cui, concludendo, la vera grossa delusione la ho avuta soprattutto da sinistra: nessuno, dico nessuno, che abbia colto la palla al balzo per chiedere, oltre alla doverose scuse di Lucacordero, un’inchiesta interna ai sindacati per stanare le pratiche abusive che al loro interno sono, in alcuni casi, così diffuse…proprio per evitare di dare argomenti, in futuro, a chi voglia attaccare l’idea di sindacalizzazione della classe lavoratrice!

Annunci

Una Risposta to “Lucacordero e sindacati”

  1. gau Says:

    Sei uscito! Lo sapevo…Lo vedi che fa bene? Ah, se passassi fuori casa almeno due sere a settimana…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: