Oltre la Democrazia

churchill%25201"La democrazia è il peggior sistema politico esistente, ad eccezione di tutti gli altri provati finora". Con questa frase caustica, nel pieno rispetto del suo stile, Winston Churchill definì e stroncò la Democrazia. Per quanto la si spacci sempre come un’invenzione della Grecia del V secolo, la democrazia multipartitica e rappresentativa nel senso come la intendiamo noi oggi è un’invenzione del XIX secolo che, nel secolo scorso, ha vissuto il suo momento di maggiore vitalità. Caratteristica primaria della democrazia è la sua sostanziale "negatività", nel senso che è anti-ideologizzata, è anti-teocratica, proprio per la necessità vitale che ha di includere più soggetti possibili, ognuno con le sue esperienze e le sue sensibilità. Al fianco della sua negatività, la democrazia ha la necessità di riflettersi in qualcosa di antitetico, col quale congiungersi in un rapporto di coniugio fatto di assorbimento reciproco che, inevitabilmente, porti al trionfo di se stessa. Il pensiero và, chiaramente, alla fine delle Democrazie Popolari nell’Europa Orientale. Fu il loro stesso apparato ideologico, fatto di esaltazione costante della rivoluzione, a decretarne la fine. E fu proprio il costante specchiarsi delle democrazie multipartitiche del mondo filo Statunitense a fare in modo che nelle stesse fosse diffusa una profonda sensibilità verso il sociale e a far emergere sussulti protorivoluzionari che nel corso degli anni hanno permesso alle stesse di perfezionarsi. La fine del Comunismo reale, per quanto possa sembrare un paradosso, se fu, indubbiamente, un progresso INEVITABILE per i Paesi dell’Europa Orientale, fu, alla lunga, una catastrofe per le Demcrazie multipartitiche del Mondo Occidentale, e, quindi, per il concetto stesso di democrazia. Mi spiego: il cambiamento di interlocutore per le democrazie occidentali, passato dal Comunismo Laico e rivoluzionario, ad un interlocutore di tipo teocratico e reazionario, come tristemente sta emergendo nelle aree islamiche del Pianeta, ha trascinato le democrazie occidentali in un gorgo appunto reazionario che le sta sempre più trasformando in democrazie apparenti. Questo problema, che a metà del primo decennio del XXI secolo è abbastanza palese, era già sta individuato nelle sua folle analisi da Gnewt Gingrich, speaker per i Repubblicani alla Camera, dopo le elezioni di "Mid Terms" del 1994. Quel soggetto folle scrisse un libro di fantapolitica nel quale ipotizzava gli scenari probabili successivi alla Seconda Guerra Mondiale, nella quale, però gli Stati Uniti si fossero alleati con la Germania di Hitler, in ottica antisovietica. Pur riproponendo temi triti e ritriti, risalenti alla società statunitense degli anni 50, Gingrich previde con lucida spietatezza quello che è attualmente lo stato di salute delle democrazie. Democrazie che, costrette a contrapporsi a movimenti teocratici, reazionari e fondamentalmente razzistoidi, stanno trascinando nel loro gorgo anche quelle società che, nel corso del XX secolo siamo stati abituati a considerare solide. Per questo che, concludendo, mi chiedo quale possa essere il futuro della VERA DEMOCRAZIA. Ora più che mai è necessario per la democrazia così come la conoscevamo fino al XX secolo, se vuole continuare a esistere, PROTEGGIERSI E TUTELARE SE STESSA…in pratica è necessario dare una svolta che escluda chiunque la voglia, sfruttando il metodo democratico, metterla in discussione. Cioè è necessario andare OLTRE LA DEMOCRAZIA, proprio per garantire un futuro alla stessa.

Annunci

19 Risposte to “Oltre la Democrazia”

  1. gau Says:

    Le BR?

  2. kolchoz Says:

    No, niente brigate rosse. In fin dei conti anche loro sfruttano la Democrazia per i comodi loro (tipo ricorrere a mani basse alle garanzie previste per i carcerati, salvo poi dichiararsi prigionieri politici dello stato borghese!). Il discorso, forse è un po’ vecchi, ma vorrebbe essre questo: ai tempi della contrapposizione vera USA URSS la società occidentale ebbe (tra vari sussulti) fremiti di profondi cambiamenti e migliorie, perchè si specchiava in una società che esaltava la rivoluzione. Ora che si specchia in progetti di società reazionari e nazistoidi che futuro ci aspetta? I segnali sono preoccupanti.

  3. gau Says:

    Esci più spesso. Cambi aria, vedi gente, fa bene…fidati. Io lo dico per te.

  4. kolchoz Says:

    Per i miei pensieri divertiti c’è quell’altro BLOG!

  5. gau Says:

    malandrino…..

  6. utente anonimo Says:

    il mio è stato un intervento lunghissimo e complesso…perchè MARISH non è intervenuto?
    A) E’ stato rapito dagli alieni
    B) Il computer si è impallato
    C) E’ stato folgorato dalle mie “analisi” e si è dato alla macchia: Sabato sarà il più avvelenato dei Black Blok!

    MARISH DOVE SEI? Sento la mancanza dei tuoi insulti!

    Tuo Kolchoz!

  7. gau Says:

    Se vuoi insulti non hai che da chiederlo…per amor tuo questo ed altro..posso arrivare anche alle percosse…

  8. utente anonimo Says:

    Hai ragione, ma Marish ha un altro fascino!
    Comunque ancora non si è visto!

  9. utente anonimo Says:

    Vorrei ricordare ai presenti che c’è gente che lavora a questo mondo…
    comunque:
    1. caro K, drogati
    2. caro K, la prossima volta che citi il mio maestro Winston senza chiedermi il permesso ti amputo un arto a caso…
    3. cazzoculofigatette…
    4. ma è mai possibile che non ti trovi una bella ragazza, di buona famiglia, di quelle “di una volta”, insomma ti auguro tutto ciò che ti possa evitare simili ragionamenti… ma con chi ce l’hai? scusa ma non l’ho capito. Mi dovrei preoccupare e perchè!?! Sinceramente mi sembra tutto un pò fumoso…
    Rimpiangere Hoeneker (si scrive così?) per non voler vedere una delle realtà della nostra epoca e quindi decidersi di affrontare seriamente i veri “fascisti” del 2007 (che ovviamente non sono gli americani tantomeno Gnewt Gingrich che, ricordo, è stato democraticamente eletto e non mi sembra abbia commesso chissà quali crimini…).
    Ci si becca presto.
    Marish

  10. utente anonimo Says:

    perdonami ma me se tagliato er commento…
    dicevo che rimpiangere la DDR, di questi tempi e con questi nemici, mi sembra veramente cercare la pagliuzza negli occhi a tutti i costi per non vedere i bastoni nel culo…
    ti ri-saluto, a presto
    marish

  11. gau Says:

    Comunque si scrive Honecker. E poi, lo dico ai compagni della mozione Kolchoz, Gingrich si chiama Newt (abbreviazione di Newton) e non Gnewt. Gnewt fa molto Gwen Stefani…

  12. kolchoz Says:

    Non avete capito un cazzo…come al solito (evidentemente sono criptico) intendevo dire: nei tempi attuali le democrazie si specchiano in realtà nazistoidi, quali i fondamentalismi islamici e stanno prendendo una brutta piega, proprio perchè si riflettono in queste realtà…tutto qui!

  13. gau Says:

    Sei tu che, come al solito, vivi sulla montagna del sapone.
    Lo stato delle democrazie è leggermente più complicato di così. Non basta lo “specchiarsi nelle realtà contigue” a definirlo. C’è molto altro.
    E piantala de fa’ la vittima!

  14. kolchoz Says:

    Lo specchiarsi nelle realtà contigue è la vita della democrazia: nel mondo attuale sta ritornando il concetto di un’elite scelta che governi per grazia ricevuta (Bush che dichiara “Dio è con me”, i fondamentalisti che dichiarano “Dio è con noi”…ci sono molte cose in comune!). Tu sai meglio di me che ciò non è tollerabile!

  15. utente anonimo Says:

    Sapete dove è il bagno? Marish

  16. gau Says:

    La tua analisi è parziale. Lo stato di salute delle democrazie dipende da un’infinità di fattori. Non solo dallo specchiarsi nel vicino.
    Non vado oltre perché mi annoio.

  17. utente anonimo Says:

    Mi fa piacere che mi abbia detto “parziale” e non sbagliato…grazie!
    Occhio che sono pronti due intervenit: uno sul Genoa e l’altro su Selva. Appena ho un minuto li metto!

  18. gau Says:

    Certo…non è sbagliato..in parte è comprensibile.
    Graditi entrambi. Sbrigati a postrli.

  19. utente anonimo Says:

    Vi prego… un bagno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: