Manchester United-Roma 7-1

Spagna 82Eh no! Cazzarola, non è possibile. Uscire col ManUtd ci può stare, per carità, ma così fà venire veramente il mal di pancia….e adesso cominceranno i processi fatti SOLO di luoghi comuni…

Nessuno che si fermerà a pensare che in fin dei conti questo è il patrio calcio….incapace di un minimo di crescita tecnica e,soprattutto, incapace di programmazione. Dove erano i grandi clubs (non solo la Roma, ma tutti…) quando il Marsiglia venne a comprarsi Evra dal MONZA!! Cazzarola, non ci ho dormito la notte al pensiero che Evra avesse giocato nel Monza, prelevato dai brianzoli dal Marsala….cazzarolissima, dove erano i grandi club? A svenarsi appresso a qualche sola straniera strapagata e pippa?

E dove erano i In cima al mondograndi club quando il Manchester è arrivato a Parma e si è preso in confezione unica Giuseppe Rossi e Arturo Lupoli? Fortunatamente quest’ultimo tornerà in Italia l’estate prossima con la maglia della Fiorentina (avrei preferito con quella della Roma, ma tant’è….). Ma adesso si storneranno all’estero bei capitali per comprare un qualcuno che stava già qui!

E dove erano i grandi club italiani nel 2002 quando Cristiano Ronaldo, Ronaldinho, Rooney furoreggiavano? Noi dove stavamo? A litgare su Vieri…Vieri cazzarola, Christian Vieri! Il bisontone strapagato….

Finchè si rinnoveranno i contratti come quello di Dida il nostro calcio dovrà abituarsi a suonate come quella di Manchester! E intanto rimaniamo attaccati e tronfi dei nostri bei ricordi….

Annunci

5 Risposte to “Manchester United-Roma 7-1”

  1. utente anonimo Says:

    Giusto, basta coi luoghi comuni, tutti sicuramente parleranno a vanvera solo per umiliare la Roma, che non ha fatto nulla di male, suvvia ha solamente scagliato 7-1!

    Anzi, da italiano, ora ne sono pure fiero!

    Giusto che vergogna stare a parlare di Vieri!

    Parliamo dei fenomeni quelli veri, quelli che fanno vincere quelli come Totti!

    Come chi?!? XD

    Ragazzi sapere fare un buon lancio ed un paio di colpi di tacco non rende fenomeni!

    Ribadisco i miei complimenti alla Roma per la più grande sveglia che abbia mai visto nella fase finale di Champions! Ma loro giocano il miglior calcio, hanno il più grande giocatore al mondo, hanno la difesa più forte d’Europa (sì, sì, come no! XD ), è tutta colpa di arbitri e giornalisti, qui apprendo anche dei luoghi comuni, se non vincono mai un emerito nulla e in Europa sono più noti per le figuracce (segnare +1, prego) che per le vittorie (quali poi? Ah giusto hanno vinto una Coppa delle Fiere circa 50 anni fa… XD).

    Forza pupone!

    E meno male che per te, grande italiano dalle grandi vedute, non certo borgataro provincialotto: un quarto di Champions con la Roma vale più di una finale mondiale con la maglia azzurra!
    Hai fatto bene a lasciare speriamo che non ci torni e che venga invece convocata solo gente che si sente onorata a portare quella maglia, gente come Grosso, giocatore poco più che sufficiente, ma che gioca col cuore e che sa esserci nei momenti decisivi (nell’europeo di Totti abbiamo fatto una figura ridicola, ah no aspetta, è colpa di Danimarca e Svezia che da cattivane si son messe d’accordo ,nel mondiale di Totti siamo riusciti a vincerlo solo grazie a gente come Gattuso e, appunto, Grosso)…

    PS. – Come al solito, per altro, quando una partita conta Totti risponde! Sì, risponde assente! Già ai mondiali, come detto, è stato l’ultimo degli artefici della nostra vittoria, qui poi, dove a sentirlo stava giocando la sua partita più importante, è riuscito in 90’ a fare solamente un unico assist (mentre già perdeva 6 a 0, peraltro…) trasformato solo grazie ad una fenomenale girata di De Rossi (l’assist in sé, una cannonata ad altezza ginocchio, non era certo una finezza degna di Maradona…).

  2. marish Says:

    minchia quante parole…
    ragazzi è molto semplice…
    la asroma ha scagliato di brutto, punto.

  3. marish Says:

    Due parole per finire.
    La partita di ieri sera è stata una catastrofe dettata, secondo me, da una sola chiara causa: in Europa non ci si improvvisa (in Italia purtroppo si ma non conta più):
    1. in Europa conta l’assenza di qualsivoglia calo di concentrazione. La asroma non è crollata solamente a Manchester ma il gol da pirloni preso all’andata (con lo United che sembrava, dico sembrava, addormentato) doveva far venire qualche dubbio sulla reale capacità di “stare in partita” per 90 minuti filati degli uomini di Spalletti.
    2. la rosa è inadatta e questo lo sapevamo. Ma se su questo ci aggiungiamo la “naturale” capacità di certi giocatori a prendersi cartellini gialli inqualificabili…. beh fate voi.
    3. a Roma (e non solo sulla sponda giallorossa) c’è un inquietante tendenza ad esaltarsi per un due di picche. La Roma ha grandi giocatori ma da qui a pensare di affrontare alla pari e sconsideratamente lo United a casa loro… beh ce ne passa!
    4. Alcuni giocatori della Roma si nascondono. Non è più tempo di scusanti. Non è più tempo di dire che non si ha esperienza internazionale (come se la asroma negli ultmi dieci anni avesse giocato in Interregionale). La realtà che in Europa o ci sai giocare o no. E i migliori giocatori della roma non ci sanno giocare. Punto.

    Beh buonasera. Io ieri ho vinto con il Napoli e sto peggio di tutti voi.
    Pensatemi.

  4. kolchoz Says:

    Caro utente anonimo: io ci metto la faccia, tu no!
    Mi sembra che fare il leone dietro una tastiera sia una prerogativa dei vermi e tu, mi sembra, che ne sia un degno rappresentante. Chi parla come te (cioè TE) è un incompetente di calcio punto e basta…ah dimenticavo pure un verme! Asserire che Totti non sia mai decisivo significa semplicemente non vedere una partita che è una, ma semplicemente leggere (male) i tabellini…sport del quale moltissimi giornalisti sono maestri.
    Non so di quale squadretta tu possa essere, ma qualsiasi essa sia anch’essa avrà degli scheletri nell’armadio (qualunque….ricorda, qualunque!) quindi prima di aprire bocca e dargli fiato ricorda chi sei e per chi tifi e prima di parlare di cose che non capisci controlla se il cervello funziona.
    Mi chiami provincialotto perchè preferisco la Roma alla Nazionale? Certo, probabilmente lo sono, ma la Nazionale è SEMPRE stata espressione dei club a strisce: nel 1982 Bearzot preferì portare Franco Selvaggi pur di non portare Roberto Pruzzo (capocannoniere nelle ultime due stagioni), in vista di quel mondiale Bruno Conti era in ballottaggio con Marocchino (stiamo scherzando, Marocchino!), nel 1986 Bearzot preferì tenere in porta Giovanni Galli che ai tiri si scansava, quando l’alternativa era Tancredi, sempre nel 1982 Bearzot affrontò il Mondiale senza un regista di ruolo, perchè quello si sarebbe dovuto chiamare Agostino Di Bartolomei. Nonappena Carnevale firmò per la Roma finì la sua avventura a Italia 90, Cesare Maldini, grande genio del calcio (colui che disse: “Convoco i milanisti perchè milanello mi sta vicino casa….”) non vedeva nemmeno Totti, salvo poi chiedrgli in ginocchio di regalargli l’europe under 21 del 1996. Lo stesso Maldini che puntava sempre su Del Vecchio e alla prima partita dopo che passò alla Roma non lo portò più, nemmeno in panchina….

    Ecco perchè un tifoso della Roma al massimo simpatizza per la nazionale….perchè il dopato cannavaro ne è il capitano. Perchè lo spacciatore Lippi ne è stato CT!

  5. marish Says:

    kolchoz sei semplicemente un idiota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: