Fred for President

thompson_main"he’s Fred Thompson. You’re nothing" da http://www.imao.us

Serata un pò inquietante (le immagini della liberazione di Mastrogiacomo mixate con il mitico Die Hard-Duri a morire in cui il nostro unico eroe Mc Lane rade al suolo un aeroporto…). La notizia del giorno è una non-notizia. I nostri amiconi repubblicani americani hanno (sembra…) prescelto il loro candidato “falco” alla Casa Bianca. Basta con Giuliani. Basta con gli eroi civili. Basta con le aperture sociali. Ci vuole un altro passo per abbattere la nostra vecchia amica Hilary (nessuno veramente crede che quella fighetta di Obama possa avere una qualsivoglia chance di vincere le Presidenziali…). E allora spazio a Fred Thompson. E chi è?  A leggere le note è solo un senatore repubblicano di quelli cattivi. Per capirsi uno di quelli che la Thatcher avrebbe paura di beccare da solo per strada la notte. Uno del sud. Un convinto liberista e federalista. Uno vero (niente cagasotto della Casa della Libertà please…). Uno che ci piace a pelle a noi balordi. Ma se vedete la foto… beh le parole stanno a zero. Io voto lui. Ma lo avete visto? È proprio lui. Uno dei più fighi attori del cinema popolare americano. Arthur Branch, il super reazionario capo procuratore di McCoy. Il Generale di Marina di Caccia a Ottobre Rosso (e potrei finire tra un’ora!). I commenti in rete sono stati vari ma tutti (diciamocelo…) un pò appiattiti sulla storia del buon vecchio Ronnie che si ripete. Non ci siamo. Questo è per prima cosa un politico. È un repubblicano di vecchio corso che ha cominciato a fare l’attore controvoglia perchè a Hollywood (che paese meraviglioso l’america…) si erano accorti di come fosse perfetto per i ruoli istituzionali. E così è nata la carriera cinematografica di questo burbero ed inflessibile politico americano “vecchio stampo” (uno, per la cronaca, che da repubblicano convinto ha giocato un ruolo fondamentale nell’affossare Nixon…). Insomma bando alle ciancie, i Balordi tutti (oddio non so Kolchoz…) si autoproclamano responsabili dell’ufficio elettorale per Fred Thompson in Italia.
Forza Fred ed un nostro consiglio spassionato sugli uomini da scegliere… ovviamente McCoy alla Giustizia (anche se Gau, il solito esagerato, lo voleva al suo posto!) e Serena Southerlyn
come Segretario di Stato che, diciamocelo, la Condoleeza ha proprio rotto i coglioni!

Annunci

2 Risposte to “Fred for President”

  1. kolchoz Says:

    Anche Kolchoz appoggia….meglio uno diretto, un nemico da abbattere. Coagulerebbe intorno a sè tanto di quell’odio che alle prossime i repubblicani non avrebbero scampo per i due secoli a venire!

  2. gau Says:

    Sempre conciliante il nostro kolchoz. Toni, oserei dire, da democristiano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: