Miami Vice

miami_vice_ver6Mi arrendo.
Mi dispiace ma non è colpa mia.
Io quelli della mia generazione non non li capisco, non li ho mai capiti e mi rifiuto oramai di sforzarmi di farlo. È più forte di me. A me di cose tipo reality, cocaina, depilazioni, lampade, palestre, proprio non me ne frega niente… io di camice rosa non ne ho. Non mi taglio le ciglia. Non mi deprimo se la mia personalità non svetta su le altre.
Di ciò ne sono convinto da tempo oramai ma ne ho avuto una ennesima drammatica dimostrazione in questi giorni. Non sono un cinefilo ma era un po’ di tempo che cercavo compagnia per vedere Miami Vice l’ultima creatura del Maestro Michael Mann: in poche parole, il mio regista preferito. L’autore di Manhunter (una delle discese negli inferi della follia omicida più profonde mai apparse…) ma soprattutto di Collateral (uno dei dieci film “definitivi” degli ultimi tre anni). Insomma una sicurezza. E invece… avoglia a chiedere in giro commenti preliminari: “uno schifo… due palle… una delusione!”.
Cercate di capirmi. Michael Mann… l’unica certezza della mia vita (la Juve è in B, ricordo…). Anche lui mi sbaglia un film… è tutto finito.
Così con fare sornione mi scarico il filmaccio e me lo metto a vedere nel bel mezzo di una di quelle serate in cui sarebbe preferibile avere dell’eroina a fianco che i propri cazzi. Finisce il film e mi guardo attorno perplesso… "ma, ma questo è un capolavoro assoluto!!!". Non ci sono dubbi (io non ne ho mai avuti). Mann è su di un altro pianeta. Chi, se non lui, è in grado ai giorni nostri di di fermare solo con le immagini la delirante amoralità dell’America di oggi?!? Chi è in grado di raccontare la "discesa negli inferi a cielo aperto" che sono molte delle città del Centro-Sudamerica?!?
Insomma un mito.
Un mito che si sa scegliere gli attori che sono infatti tutti bravissimi. Tralasciando Jamie Foxx che è una sicurezza e Colin Farrel (che forse proprio non centra un cazzo) non si può non segnalare l’attore che impersona il “cattivo dei cattivi” Arcángel de Jesús Montoya (che nome! che nome!). Un mostro. Me lo sogno di notte.
Insomma ma che cazzo di film hanno visto le miriadi di persone a me vicine?!? mah. Sono sempre di più senza parole.
Ha ragione forse Gau. Continuiamo così. Continuiamo a rompere i coglioni a tutti. Continuiamo ad uscire vestiti come morti di fame e finiremo a  40 anni chiusi in casa, malmostosi, che urleremo alle nostre compagnie (se ne avremo ancora…): “ho detto di no, non mi va di uscire, voglio stare a casa per cazzi miei, io con quegli ebeti non mi ci mischio e ti prego lascia stare il mio bastone! non ne ho bisogno!?! fatti i cazzi tuoi!!!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: