Argentina-Costa D’Avorio 2-1

Ieri sera è cominciato finalmente il Mondiale! Lo so, lo so è cominciato l’altro ieri, ma per un essere umano normale la partita tra i tragicomici tedeschi ed i poveretti del costarica non può essere considerata una vera partita da mondiale… tralasciando quindi le due partite da me non viste (l’esordio dell’Inghilterra e della Svezia, non ho Sky, ma non ho nemmeno una casa se per questo…) la partita giocata al nuovo fighissimo stadio di Amburgo è da considerarsi il vero debutto del mondiale di calcio.
Bella partita ho letto su molti giornali. Ora è vero che i Mondiali sono una festa universale e che quindi siamo "tutti fratelli" e le partite tutte entusiasmanti ma al teorema "tanti tiri in porta"="spettacolo" non ci crede più nessuno.
Ok tanti tiri in porta ci sono stati ma nessuno al termine di una azione di calcio non macchiata da qualche cazzata assortita; per capire il come ed il perchè basta, secondo me, soffermarsi su pochi elementi:
1. qualcuno disse che le squadre africane avrebbero vinti i mondiali di calcio entro il 2000. Ecco se gli Ivoriani sono il meglio del continente nero possiamo tranquillamente aspettare altri quattro anni: gli uomini di Michel sono apparsi nettamente superiori dal punto di vista tecnico ed atletico (sembra una bestemmia detta di fronte alla ex-squadra di Maradona ma provate a paragonare uno come Drogba con Crespo…); il problema è stato una lievissima incapacità nel gestire la  partita che significa la più totale ignoranza delle basilari regole della gestione del pallone (la loro massima?: “appena prendo il pallone, cerco di arrivare in porta da solo…”) ed una risibile gestione delle marcature sui calci di fermo.
2. l’Argentina può tranquillamente fare la valigie, risparmia tempo. Si, si, arriverà ai quarti ma non più di là. Ora mancavano gli unici due campioni che possiede (il talentuoso Messi e lo straordinario "sfregiato", Tevez, mio idolo assoluto), ma l’impatto dello squadrone sul campionato è stato semplicemente risibile. Non voglio commentare sulle mancate convocazioni dell’allenatore Videogioco Pek(k)er-man ma non convocare J Zanetti per far giocare una pippa clamorosa come Burdisso significa Coprofillia! Il resto della squadra è mediocre, Sorin era una pippa a vent’anni e non mi sembra che crescendo sia migliorato, il quartetto di centrocampo (M. Rodriguez, Mascherano, Cambiasso e Ruiquelme) è semplicemente pauroso, il portiere  Abodanzieri  è uno spassoso psicopatico che solo la storica tendenza degli argentini a considerarsi “superiori” hanno potuto ergere ad uno migliori numeri 1 del mondo. Si salvano i poveri ed onesti picchiatori Ayala ed Heinz e i tre attaccanti Crespo-Saviola-Aimar (quest’ultimo utilizzato per’altro solo mezz’ora per mostrare al mondo quella salma di Riquelme).
Insomma ha vinto l’Argentina con due gol abbastanza casuali, gli Ivoriani si sono mangiati l’impossibile salvo segnare il gol della bandiera troppo tardi con quel mostro di Drogba. Da segnalare un gol non visto agli argentini al primo tempo e poco più…

Alla prossima!

P.S. è mai possibile che in Argentina non esista un barbiere normale!?! Tralasciando quel poveraccio di Sorin che non si taglia i capelli da vent’anni, ma si può andare in giro conciati come Palacio o, per tornare a casa nostra, come Camoranesi?!?

NA20FO02

 

Il capitano della nazionale argentina del 1978 Passarella viene congratulato  per la vittoria del mondiale…  ma da chi?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: